Testimoni Digitali - News & Digit Media
Mons. Pompili, "Un impegno per gli anni avvenire: la credibilità di ciascuno"

“Negli anni avvenire siamo chiamati a stare dentro il mondo dei media, sempre più pervasivo ed istantaneo come internet, alla maniera di credenti capaci di rendere ragione, cioè responsabili, in concreto credibili” ha esortato Mons. Domenico Pompili, a conclusione del suo intervento. “Allora si realizza il detto del Maestro “vino nuovo in otri nuovi” che è un invito a ritrovare l’eccedenza del Vangelo che sorpassa ogni nostra aspettativa dentro “otri nuovi”, cioè rinnovati da questa credibilità che non fa sconti a nessuno e tutti provoca a lasciarsi plasmare da quello che si intende comunicare”. Poi ha citato le efficaci parole di Gregorio Magno:”Parlerò affinchè la spada della Parola di Dio anche per mezzo di me arrivi a trafiggere il cuore del prossimo. Parlerò affinchè la parola di Dio risuoni contro di me per mezzo di me (Omelie su Ezechiele, I,11, 5)”.
La durezza di queste parole, ha sottolineato Pompili “che ci richiamano a una responsabilità cui non vogliamo sottrarci, non ci impedisce di esplorare il nuovo ambiente digitale con la leggerezza, la curiosità, l’abilità e la passione del surfer”. “La sua percezione – scriveva McLuhan - offre un possibile stratagemma per comprendere la nostra situazione, il nostro gorgo configurato elettricamente” (1981:150). Il “gorgo” della velocità del cambiamento non ci inghiottirà, se sapremo interpretare la sua azione, guardando con gli occhi e non in uno specchio: imparando, come il surfer, a stare sulla superficie dell’onda perché conosciamo la profondità delle correnti…” (vi.gri)
 


Ultimo aggiornamento di questa pagina: 24-APR-10
 

testimoni_digitali - Copyright @2005 - Strumenti Software a cura di Seed