Testimoni Digitali - News & Digit Media
Un riferimento al "cortile dei gentili"

L’ultimo riferimento del Dott. Sozzi è alle persone stesse di chi, “nella comunità cristiana, ha scoperto e mette a frutto – per passione o per professione – il carisma della comunicazione e della cultura, in tutte le sue forme”. È anche a queste persone e figure, sapientemente in collegamento fra loro, che occorre dare centralità nella vita delle parrocchie e delle realtà ecclesiali. Come “Parabole mediatiche”, otto anni fa, seppe avviare una vasta semina in questa direzione, così è lecito attendersi l’impegno di tutti per mettere a frutto le acquisizioni maturate nel cammino recente e le stesse indicazioni che il Santo Padre ci offrirà tra poco. “Mi piace pensare al compito che spetta agli animatori della comunicazione e della cultura in quel moderno “cortile dei gentili” – per richiamare l’efficace immagine riproposta di recente proprio da Benedetto XVI – in cui anche il continente digitale si trasforma quando si apre a percorsi di ricerca e di dialogo tra persone di cultura, ispirazione, fede diversa – ha detto Sozzi -. Se in passato abbiamo usato la metafora dell’antenna, per sottolineare la necessità di accogliere e lanciare messaggi, oggi questa non basta più. Nel vasto oceano delle frequenze e delle linee che ci circonda riempiendo ogni spazio, è di persone che svolgano anche la funzione di veri e propri “decoder” che abbiamo bisogno per decifrare le attese e le tendenze diffuse, rilanciandole in un segnale che contrasti l’allontanamento della presenza di Dio, rafforzi la ragione critica, stimoli il genio creativo”.


Ultimo aggiornamento di questa pagina: 24-APR-10
 

testimoni_digitali - Copyright @2005 - Strumenti Software a cura di Seed